Interviste

Intervista a Raffaele Basso, Technical Director presso Weber Marking Systems

Buongiorno Raffaele Basso, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLMSummit21. Cosa vi aspettate da questo evento finalmente di nuovo in presenza?
È un piacere per noi partecipare al Summit di Logistics e Manufacturing nel Hotel Congressi Parchi del Garda. Speriamo di poter presentare le nostre ultime novità ai decision-maker dell’industria. Infatti, riteniamo che sia una bellissima opportunità per rivederci di persona, nonostante il fatto che il mondo logistico e manifatturiero non si è mai fermato, al contrario, è stato più attivo che mai durante la pandemia. È quindi un onore avere l’opportunità di presentare soluzioni di etichettatura, di tracciabilità ed identificazione ai giganti del settore dell’e-commerce, della logistica e ai costruttori di linee automatiche, così che possano ottimizzare le loro linee di confezionamento per consegnare pacchi in tempo e salvaguardare la sicurezza dei dati di ogni pacco.

Cosa consigliereste ad un nuovo cliente se vi contattasse oggi per iniziare a lavorare con voi e per scoprire le migliori opportunità del settore per poter implementare queste possibilità nella propria attività?
L’offerta di Weber Marking Systems è senza dubbio una delle più adattabili e più versatili del mercato: grazie alla costruzione modulare dei nostri sistemi di etichettatura, ai loro ingombri ridotti e la quantità di applicatori ed accessori disponibili, permettono alle nostre etichettatrici di integrarsi facilmente in qualsiasi linea di produzione e di confezionamento. Sicuramente dei punti a considerare sono quelli riguardanti la sicurezza degli operatori e i costi: i sistemi Weber sono sicuri, non necessitano di barriere di protezione, la forza in gioco è ridotta, ed essendo elettrici, permettono un risparmio di fino all’80% dei costi legati all’aria compressa.

In cosa ritenete che la vostra azienda si distingua davvero dalle altre?
Weber si contraddistingue dalle altre aziende, non solo per essere pioniera nello sviluppo e nella produzione dei sistemi Print & Apply elettrici, ma anche per la sua esperienza di oltre 50 anni nel mercato dell’etichettatura, come parte del Gruppo Bluhm-Weber, e per la vasta rete internazionale di partner e service station.
Sono proprio l’innovazione, la professionalità e l’internazionalità, le caratteristiche che contraddistinguono il Team Weber e che fanno emergere valori come la Flessibilità, la Qualità e la Passione che indirizzano il lavoro del team tutti giorni, per affiancare le aziende italiane ed ottimizzare le loro produzioni e linee di confezionamento assicurandone l’operatività.

Perché un visitatore del #GLMSummit21 dovrebbe assolutamente sedersi al vostro tavolo?
Anche se il Gruppo Weber è da oltre 50 anni presente nel mercato, sicuramente un motivo per cui siamo felici di ricevere tanti visitatori nel nostro stand è per presentarvi la nostra azienda: nonostante la giovane presenza di Weber nel mercato italiano, siamo riusciti a stabilire delle forti relazioni e partnership con grandi gruppi internazionali di costruttori di macchine automatiche e aziende manifatturiere. Inoltre, la nostra gamma di prodotti ogni giorno di più innovativa ci permette di essere il partner di etichettatura più all’avanguardia, contribuendo non solo con il miglioramento della produttività della filiera italiana ed estera, ma anche con l’ottimizzazione della logistica, ovviamente tramite una linea di sistemi Print & Apply ed etichettatrici pronti ad affrontare le sfide dell’industria 4.0.

Il tema della sostenibilità è sempre più al centro del dibattito e le aziende più impegnate in questo ambito iniziano a veder premiati i propri sforzi anche in ambito B2B. Possono produzione, logistica e distribuzione andare davvero in questa direzione? E come può la vostra realtà aiutare i propri clienti in questo obiettivo?
Siamo sicuri che la logistica, la produzione e la distribuzione vadano sempre più in una direzione sostenibile, prendendo cura dell’ambiente, dell’impronta ecologica e dello spreco. In quest’ottica, Weber è la soluzione di etichettatura di tante linee di packaging dove, per essere più sostenibili, vengono integrati sistemi di etichettatura in grado di confezionare il prodotto e prepararlo per la spedizione in un unico work flow. In queste linee di packaging, il confezionamento si fa senza l’utilizzo di plastica: su un nastro trasportatore, i prodotti vengono confezionati con un imballo su misura, riducendo sia lo spreco di materiale d’imballo, sia lo spazio in magazzino ed ottimizzando anche l’efficienza operativa.
Infine, la linea elettrica di Weber è anche un’iniziativa dell’azienda per la sostenibilità: grazie al maggior controllo sulla programmabilità della corsa degli applicatori e all’impostazione di ogni singolo parametro di etichettatura, quando si interrompe un ciclo di etichettatura, la macchina è pronta a riprendere il ciclo senza perdere l’etichetta.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo a Pacengo di Lazise (VR).

Raffaele Basso di Weber
9° Global Summit Logistics & Manufacturing
16 | 17 NOVEMBRE 2022
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI