Interviste

Intervista a Maurizio Beretti, Presidente del CDA di MM Operations

Buongiorno Maurizio Beretti,  se avete già preso parte ad altre edizioni del Global Summit, cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Questo è per MM Operations il terzo Global Summit. Si tratta di un evento unico nel suo genere al quale non potevamo mancare assolutamente. È proprio la natura in sé del congresso ad essere molto funzionale, sia per chi espone che per i visitatori in cerca di spunti o soluzioni. Gli appuntamenti di business matching pianificati one2one tra visitatori ed espositori, per soddisfare le esigenze e le aspettative di ciascun partecipante, rappresentano una grandiosa opportunità sia per i provider di incontrare aziende veramente interessate a conoscere le opportunità che a loro possono essere prospettate per efficientare le loro Supply Chain, e viceversa per le imprese di valutare Consulenza o Servizi in Outsourcing per individuare il modo più efficace per migliorare la propria Logistica, elemento spesso che non rientra nell’attività principale, ma che su questa incide in modo preponderante sia a livello di performance che economico.

Cosa consigliereste ad un nuovo cliente che vi contattasse oggi per scoprire le migliori opportunità del settore e iniziare a lavorare con voi e per poter implementare queste possibilità nella propria attività?
Sicuramente di fare una valutazione a tutto tondo. La logistica è complessa, non può essere svolta oggi senza tecnologia, ma questa fine a sé stessa non basta. Ci capita spesso di approcciare clienti che hanno fatto ingenti investimenti in questo senso per poi vederla inutilizzata o non pienamente nel suo potenziale. Verifichiamo puntualmente il gap di competenze a livello di personale, inidoneo a svolgere le mansioni preposte ed incapace di far funzionare l’innovazione acquisita. Manca spessissimo uno studio metodico del layout del magazzino in ottica di efficientamento. Serve progettazione, competenze ingegneristiche, serve una struttura HR e IT efficaci. Spesso per un’azienda manifatturiera, il cui core business è la produzione, diventa difficile, alle volte impensabile avere al proprio interno un reparto dedicato con una struttura così skillata. MM Operations può fornire una consulenza d’analisi e può, se il cliente è interessato, fornire un progetto di outrsourcing.

In cosa ritenete che la vostra azienda si distingua davvero dalle altre?
È il nostro modello ad essere qualcosa di unico ed innovativo. I nostri competitors, a loro volta, terzializzano le attività scorporandole: si rivolgono a società esterne per avvalersi dei sistemi informativi, della tecnologia e soprattutto del personale.
Se l’obiettivo comune di ogni provider logistico è la massimizzazione dei profitti, questo può essere raggiunto attraverso leve operative e finanziarie diverse. Il modo più facile di risparmio nell’approvvigionamento del personale ha portato negli ultimi anni i PM di tutt’Italia ad indagare su cosa c’era dietro i costi così bassi della manodopera. Il settore è stato, e purtroppo lo saranno ancora, protagonista di vicende giuridiche legate ad evasione, caporalato e somministrazione fraudolenta.
Noi, invece, abbiamo compreso l’importanza di strutturarsi, di crescere dall’interno: la vera leva economica per efficientare i processi è il capitale umano di un’azienda. Sono le persone a rendere ai clienti un servizio di qualità e lavorare sodo per il successo dell’organizzazione a cui sentono d’appartenere.
Per noi l’unica possibilità di successo era ed è integrare tutti gli elementi core business. Avere il presidio su tutti i processi ha permesso di raggiungere i massimi standard di servizio, rendimento e savings. Abbiamo creato continuità ed i vantaggi in termini di solidità verso la clientela sono stati subito tangibili. Economicità ed efficienza sono state tali da permetterci di essere controtendenza anche nel coltivare una cultura aziendale di valorizzazione delle risorse umane: abbiamo l’eticità che un outsourcer deve dimostrare.
Siamo un organismo economico composto di persone, costruito su forti valori e principi, gli stessi che rappresentano una cultura aziendale condivisa. Garantiamo un’elevata compliance legale e rispetto della normativa sugli appalti
Noi amministriamo ogni aspetto dell’interno. Abbiamo strutturato la nostra azienda perché possa provvedere in completa autonomia, con professionalità ed efficacia all’analisi, la progettazione, la programmazione, il controllo, l’efficientamento, ai servizi informativi, la tecnologia, la safety, la security, la gestione del personale e la formazione.
Questo è il nostro modo per mettere al centro il cliente. Se la strategia si allinea allo sviluppo e realizzazione di servizi è importante rispondere alle sue esigenze non solo nel breve, ma anche nel medio e lungo termine. L’obiettivo di Customer Satisfactions passa attraverso il Customer Care, affidato al capo progetto, il commerciale di riferimento. Consideriamo la fidelizzazione un sinonimo di successo.

Perché un visitatore del #GLMSummit21 dovrebbe assolutamente sedersi al vostro tavolo?
Siamo un modello virtuoso di verticalizzazione di servizi logistici e operazioni outsourcing per la supply chain, garantendo il presidio su ogni fase con efficienza e trasparenza.
In primo luogo abbiamo forti valori che ci guidano. La promozione della cultura della legalità è una grande opportunità. L’illegalità altera la concorrenza, danneggia l’economia, mortifica le persone. Integrità, onestà e comportamenti sobri invece, alimentano la fiducia e il fare buona impresa.
Conditio sine qua non per un provider logistico è garantire contratti di lavoro diretti, perfettamente aderenti alle norme giuslavoriste e al Ccnl di comparto, in grado di assicurare un’elevata compliance legale ed il rispetto della normativa sugli appalti L.157/2019.
Ma più di tutto è necessario strutturare un HR Department, capillare sul territorio di competenza, per l’amministrazione del personale coltivare la nostra filosofia aziendale che si  basa sulla cultura delle relazioni, parte dal sentirsi una squadra, ha a che fare con l’attenzione alle singole attitudini professionali ed ambizioni, con un’ambiente di lavoro il più possibile sereno, con lo studio e la formazione continua a partire da chi rappresenta l’azienda fino al più giovane di noi. Si tratta della possibilità di crescita, il reverse mentoring, la responsabilizzazione di ognuno di noi per l’attività che sta facendo, la valorizzazione della stessa e del senso d’appartenenza.
Inoltre, per tutte le attività MM Operations si avvale, qualora accordato e consentito dal cliente, del sistema dipartimentale MM.Net che permette di collegare tutti i nostri impianti, in house or not, con i sistemi gestionali dei nostri clienti, dei loro fornitori e corrieri. MM.net è un sistema specializzato nella gestione del magazzino che è stato sviluppato internamente dal nostro IT Department, composto da 20 tecnici suddivisi tra uffici e magazzini.
Le nuove tecnologie hanno rivoluzionato il business di milioni di aziende. Non fanno eccezione quelle operanti nella logistica e nelle attività di outsourcing. L’evoluzione digitale impone uno sviluppo strategico e operativo in chiave smart, basato su strumenti innovativi in grado di migliorare l’efficienza e l’efficacia dei processi. Grazie ad un utilizzo più intelligente e tempestivo delle informazioni, e attraverso la diffusione di progetti “Logistica 4.0” negli ambiti di movimentazione, stoccaggio e trasporto. La condivisione in tempo reale di dati e statistiche ottimizza i flussi strategici e genera un vantaggio competitivo concreto anche nella logistica.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo a Pacengo di Lazise (VR).

Maurizio Beretti di MMoperations
9° Global Summit Logistics & Manufacturing
16 | 17 NOVEMBRE 2022
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI