Logiman cafè

Intervista a Lucio Giorgis, Head of Customer Success di ToolsGroup

Buongiorno Lucio, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLMSummit19. Cosa vi aspettate da questo evento? Con quale spirito vi apprestate a prendervi parte?
Siamo davvero entusiasti di partecipare quest’anno. Non è la prima volta, a dire il vero. Ma quest’anno la situazione è davvero differente. ToolsGroup Italy, in questi ultimi anni ha subito una grande trasformazione. Oltre a operare in Italia, il nostro team è chiamato a coprire l’intera Europa insieme alle nostre consociate. È una grande sfida e una grossa opportunità per condividere esperienze di lavoro fatte anche con altre aziende in giro per l’Europa. IL GLMSummit è sempre stato un punto di riferimento per confrontarsi con le aziende e per condividere con loro il nostro continuo percorso di innovazione negli strumenti di supporto e ottimizzazione della supply chain.

Ci sono delle novità che presenterete al #GLMSummit19 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?
La vera sfida è quella di offrire servizi e soluzioni sempre più facili da usare e in grado di offrire migliori prestazioni nei processi di planning. Quest’anno la novità sta proprio nel metodo innovativo che offriamo per sfruttare i nostri strumenti.
Abbiamo messo a punto una metodologia di controllo e confronto delle prestazioni della Supply Chain con la quale il nostro cliente potrà ricevere da noi un sopporto continuo per correggere e migliorare giorno dopo giorno.

La raccolta e l’analisi dei dati sta diventando cruciale, tanto che oramai si parla, in tutti i settori, di data driven company e della loro capacità di anticipare le esigenze del mercato e dei clienti. Come vedete questi progressi nel vostro settore?
ToolsGroup è stata pioniera nell’uso di strumenti avanzati di AI da applicare alla pianificazione della domanda e della supply chain. Lavoriamo con queste tecnologie dal 2007. La nostra strategia è quella di offrire soluzioni in grado di prendere in autonomia il maggior numero di decisioni lasciando all’utente l’indirizzo e il controllo per eccezioni. Da questo punto di vista, come si può comprendere, tutto è data-driven per noi.

Mai come quest’anno si è parlato di ambiente, di cambiamenti climatici e di aziende che virano verso atteggiamenti e strategie più verdi. Come può la logistica diventare davvero green e sostenibile?
Un tema centrale nella proposta di ToolsGroup, da sempre, è la riduzione degli sprechi e l’abbattimento dei costi di produzione e di distribuzione. La ricetta è, apparentemente, semplice: analizzare i bisogni e rendere sempre più sincronizzata la domanda del mercato con la supply chain. Evitare di tenere materiale in eccesso evita sprechi, così come evitare la rottura di stock: si evitano continui interventi di correzione che spesso comportano aumento di costi di produzione e trasporto. Insomma questo è pensare “green”.

Perché un visitatore del Global Summit Logistics & Manufacturing 2019 dovrebbe sedersi al vostro tavolo? Cosa può offrire la vostra azienda più o meglio delle altre?
Per incontrare un team entusiasta, in grado di offrire prodotti unici e capace di condividere esperienze industriali all’avanguardia. Non vi deluderemo.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 20 e 21 novembre a Pacengo di Lazise (VR).

Interviste

Lucio Giorgis di Toolsgroup

7° Global Summit Logistics & Manufacturing

20 e 21 novembre 2019

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi