Logistics cafè

Intervista a Guido Madella, Business Development manager di KFI

Buongiorno Guido Madella, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLMSummit18. Cosa vi aspettate da questo evento? Con quale spirito vi apprestate a prendervi parte?
KFI è alla terza partecipazione al GLM Summit di Lazise. Come avvenuto in passato ci aspettiamo di poter conoscere nuove aziende e nuovi interlocutori interessati alle nostre tecnologie e soluzioni per l’efficientamento dei processi di supply chain.

Ci sono delle novità che presenterete al #GLMSummit18 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?
Certamente. Avremo il piacere di presentare un’innovativa soluzione per lo “smart picking” che, integrando la tecnologia voice con etichette elettroniche grafiche, permette di incrementare le performance e l’accuratezza dei processi di prelievo in magazzino e il kittaggio dei carrelli componenti verso le linee di assemblaggio rendendo il processo completamente paperless e tracciato in tempo reale.

Chiudete gli occhi e immaginate la vostra azienda nel 2025: cosa vedete e come pensate di arrivarci?
KFI ha intrapreso un percorso di trasformazione nel 2015 che ha visto l’ingresso in azienda di nuove e importanti expertise nell’ambito della consulenza operativa, della ricerca tecnologica e della progettazione e implementazione di soluzioni software specifiche per l’intralogistica, la supply chain e il retail. Tenendo come metro di giudizio la rapida trasformazione dovuta al digitale, il 2025 potrà quasi essere considerato una nuova “era”. Probabilmente noi ci arriveremo continuando a investire nelle persone e applicando l’esperienza di team di lavoro eterogenei alle sfide imposte dal mercato. Avremo quindi sempre più tecnologie abilitanti e dunque dovremo essere sempre più allenati a pensare prima al processo operativo (e a come migliorarlo) e poi alla tecnologia.

Perché un visitatore del Global Summit Logistics & Manufacturing 2018 dovrebbe sedersi al vostro tavolo? Cosa può offrire la vostra azienda più o meglio delle altre?
KFI non si ritiene un’azienda migliore delle altre presenti, anzi devo dire che negli anni ho avuto il piacere di constatare presenza di espositori di ottimo livello con alcuni dei quali c’è stata anche la possibilità di fare network.
Diciamo che KFI può essere considerata diversa dalla maggior parte, avendo al suo interno sia un’anima consulenziale, sia una tecnologica e permettendo di offrire al cliente un approccio “end-to-end” al singolo processo di business.
Partendo dalla consulenza (mappatura e revisione processo) possiamo infatti supportare il cliente sia nell’identificazione delle tecnologie, sia successivamente nell’integrazione software delle stesse con il sistema gestionale già presente in azienda, non dimenticando che la soluzione proposta può essere erogata in locazione operativa e supportata da un team di assistenza tecnica che manutiene globalmente oltre 7.000 installazioni.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 14 e 15 novembre a Pacengo di Lazise (VR).

Interviste

Guido Madella di KFI

7° Global Summit Logistics & Manufacturing

20 e 21 novembre 2019

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi